PROTEZIONE UMANITARIA A CITTADINO NIGERIANO: In Nigeria, paese altamente insicuro e corrotto, disuguaglianza, povertà e giustizia sono spesso collegate.

Tribunale di Genova 15 aprile 2020

"a) Sotto il profilo oggettivo, in relazione alle condizioni di invivibilità dell’area di provenienza, sia sotto il profilo della sicurezza e della violenza diffusa, che sotto quello sociale.
In generale, nel Global Terrorism Index – GTI (indice del terrorismo globale) 2016, la Nigeria è classificata al 3° posto ed uno dei cinque paesi responsabili del 72 % di tutte le morti di terrorismo nel 2015.

Enugu State appartiene all’area interessata, negli ultimi anni, da forti escalation di tensione, con una crescente violenza tra il governo e i gruppi Igbo che si battono per una Repubblica indipendente del Biafra. “Secondo i dati di ACLED, nel periodo preso in esame, dal 1° ottobre 2017 al 30 settembre 2018, sono stati segnalati 52 episodi violenti nella zona Sud-Est, con 412 vittime. Nello Stato di Enugu si è verificato il maggior numero di episodi violenti” (44 episodi di violenza, con 16 vittime, di cui 14 civili)9.
Inoltre, “oltre ai conflitti regionali di cui sopra, si osserva in tutto il paese un crescente livello di violenza e proliferazione di armi da fuoco, che si manifesta in particolare nel sequestro ai fini di estorsione lungo le autostrade, nelle rapine a mano armata e in altre forme di criminalità violenta. Questa violenza costituisce una grave preoccupazione per la sicurezza pubblica in Nigeria”10. Il livello di delinquenza (soprattutto legata all’attività criminale di gruppi cult ) è tale che vi sono state ben 60 morti violente nel solo Enugu State , area di provenienza della richiedente, nel corso del 2019.

(...) Secondo Oxfam, tra il 2004 e il 2010 i livelli di disuguaglianza si sono aggravati. La corruzione e la cattiva gestione sono spesso considerate uno dei principali fattori che contribuiscono al tasso di povertà della Nigeria, in quanto lo Stato dispone di ricche risorse, mentre altre fonti (the Guardian) citano anche fattori quali "la disoccupazione, [...] la non diversificazione dell’economia, la disparità di reddito [...] e un sistema di istruzione inadeguato". Anche la disuguaglianza, la povertà e la giustizia sono spesso collegate; la giustizia è disponibile e accessibile ai ricchi, mentre i poveri, secondo quanto riferito, non possono salvarsi con il denaro14."

Scarica il provvedimento

©2021 Avv. Alessandra Ballerini - C.F. BLLLSN70S63D969O Via XX Settembre 29/11 16128 Genova - Tel. 010.5954200 |

Creazione Sito: Genova Informatica

Usiamo i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo