Tribunale di Genova 13 marzo 2020

"Quanto ai motivi oggettivi, si rileva la situazione di significativa incertezza della regione della Casamance [seppur non tale, come già detto, da far ritenere sussistente un conflitto rilevante ai sensi dell’art. 14 lett. c) d.lgs. 251/2007].

Tribunale di Genova ordinanza del 13 marzo 2020

"La Commissione territoriale reputa il racconto del richiedente lacunoso, pieno di incongruenze e complessivamente poco credibile: dalla pretesa di conversione del fratellastro nei confronti degli altri fratelli, priva di logica e calata dal nulla in una relazione familiare fino a quel momento serena; alla ricchezza e le reazioni influenti del fratellastro, con un racconto stereotipato, alla stretta amicizia col capo della polizia locale, che inspiegabilmente però va a interrogare tutti a casa sua dopo il secondo omicidio, al tentativo di corrompere il medico del pronto soccorso, ignorando l'amicizia di questi con la madre.

©2020 Avv. Alessandra Ballerini - C.F. BLLLSN70S63D969O Via XX Settembre 29/11 16128 Genova - Tel. 010.5954200

Usiamo i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo