PROTEZIONE UMANITARIA A CITTADINO BENGALESE: "Deve essere valorizzato il fatto che il ricorrente, superando i traumi del viaggio ed i maltrattamenti subiti in Grecia, si è positivamente inserito nel nuovo contesto sociale"

Tribunale di Genova 15 luglio 2020

Si sottolinea che, a quanto risulta dalle fonti consultate, le fasce più povere della popolazione in Bangladesh si trovano in una situazione di tale precarietà che ogni evento fuori dalla norma (un’inondazione, la perdita di un raccolto..) può gettarli in una situazione di totale esclusione sociale e crisi economica, nell’assenza di qualsiasi tutela legale. In questi casi, le reti locali di sfruttamento, dipendenza e sopruso stringono la loro presa e spesso lasciano ben poche possibilità a chi rientra in patria senza aver sollevato la propria posizione.

Deve peraltro essere valorizzato in questa sede il fatto che ********, superando i traumi connessi al viaggio affrontato e ai maltrattamenti subiti in Grecia, abbia dimostrato di essersi positivamente inserito nel nuovo contesto sociale. Da tempo (gennaio 2019) ha sottoscritto un contratto di lavoro a tempo indeterminato come pasticciere e riesce, in tal modo, a mantenersi e ad aiutare economicamente la sua famiglia in Bangladesh."

Scarica il provvedimento

©2020 Avv. Alessandra Ballerini - C.F. BLLLSN70S63D969O Via XX Settembre 29/11 16128 Genova - Tel. 010.5954200

Usiamo i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo