"Merita la protezione sussidiaria il cittadino del Gambia che rischia di essere condannato in quanto "omosessuale" e per essersi reso irreperibile all'autorità"

Tribunale di Genova, ord. 7 marzo 2018

"Alla luce di quanto esposto, ritiene questo Collegio che, in caso di rientro in patria, il
ricorrente sarebbe esposto ad un concreto rischio di grave pregiudizio per la propria
incolumità.

xxxx dovrebbe rientrare in un Paese dal quale era fuggito per sottrarsi al
concreto rischio del carcere a vita, considerato che le indagini erano in corso ed era già
stato sentito anche da un Giudice. Tra l’altro, il richiedente è fuggito violando le norme
relative alla libertà su cauzione e va considerato che in Gambia il fatto di rendersi
irreperibile alle autorità costituisce anch’esso reato. Lo Stato gambiano non appare in
grado di tutelarlo. Il Paese oggi è in una fase di riorganizzazione dopo le ultime elezioni e
non appare ancora in grado di garantire il rispetto dei diritti umani fondamentali, a fronte
di una legislazione penale che tuttora incrimina i comportamenti omosessuali e li punisce
severamente.
Per questi motivi, la domanda di protezione sussidiaria deve essere accolta in riferimento
all’art. 14 lett. b) D. L.vo 251/07."

Scarica l'ordinanza

©2018 Avv. Alessandra Ballerini - C.F. BLLLSN70S63D969O Via XX Settembre 29/11 16128 Genova - Tel. 010.5954200

Usiamo i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo