Lettere Mediterranee - Per quale uomo . Libera Tortura

Sabato 22 luglio 2017 - Teatro Paolini - Cervignano del Friuli 

All'interno del festival Onde Mediterranee 

Conversazione con 

Alessandra Ballerini, Genova (avvocata Adif - Associazione Diritti e Frontiere - e consulente di Terres Des Hommes

Gianpaolo Carbonetto, Udine (giornalista e blogger, saggista, inviato di vicende balcaniche e del mono arabo)

Gianfranco De Maio, Roma (responsabile medico di Medici Senza Frontiere)

Marco Tarquino, Roma (giornalista, direttore del quotidiano L'Avvenire)

 

Ospiti di "Lettere Mediterranee", tra gli altri, l’intellettuale siriano Farouk Mardam Bey, il direttore de L’Avvenire Marco Tarquinio, l’avvocato Alessandra Ballerini, il presidente di Medici Senza Frontiere Loris De Filippi, il Magnifico Rettore dell’Ateneo di Udine Alberto Felice De Toni, il Fondatore del Centro “Ernesto Balducci” Pierluigi Di Piazza, il Presidente dell’Associazione Movimento per la Decrescita Felice Maurizio Pallante, e i giornalisti Amedeo Ricucci, Riccardo Cristiano e Gianpaolo Carbonetto

Il Festival Onde Mediterranee
è promosso da Euritmica con il sostegno della Regione FVG
e del Comune di Cervignano del Friuli

Annunciato il palinsesto completo della ventunesima edizione di Onde Mediterranee, festival che ha ottenuto la medaglia d’argento della Presidenza della Repubblica per meriti culturali ed è promosso da Euritmica con il sostegno della Regione FVG e dell'Amministrazione Comunale di Cervignano del Friuli.

Due le sezioni: Onde Musica, per la direzione artistica di Giancarlo Velliscig, con i concerti di Alberto Bertoli (figlio del cantautore Pierangelo) e di Tommy Graziani (con un tributo al padre Ivan) a Marano Lagunare, il 7 e l'8 luglio, all'interno della Festa della Musica curata della locale Banda "Stella Maris", di Samuel (Subsonica), Niccolò Fabi, Max Gazzè (a Cervignano del Friuli rispettivamente il 20, 21 e 22 luglio) e la chiusura con Fiorella Mannoia (a Udine il 27 luglio) e Lettere Mediterranee, una serie di incontri letterari e di approfondimento culturale (anche questi tra il 20 ed il 22 luglio) su temi d’attualità. La rassegna, che si avvale del coordinamento scientifico del filosofo e intellettuale Fabio Turchini (che condurrà anche gli incontri), si svolge da quest’anno a Cervignano, dopo molti anni passati a Monfalcone.

A Cervignano si prospetta, dunque, una tre giorni di musica, di intrattenimento e di incontri, in un susseguirsi di eventi sparsi in diversi angoli della città e che, per la parte musicale, si svolgerà al Parco Europa Unita, con la collaborazione della Pro-Loco, che provvederà all'ospitalità con specialità del territorio.
Gli incontri di "Lettere Mediterranee" ed i concerti maranesi sono tutti ad ingresso gratuito, mentre per gli altri concerti sono attive le prevendite sui circuiti TicketOne, Vivaticket e presso le rivendite abituali. Da segnalare l’abbonamento speciale ai tre concerti cervignanesi di #OMF2017 ad un prezzo veramente speciale: 60,00 euro l’intero e 50 euro per gli studenti! (info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ). Biglietti e abbonamenti sono disponibili anche nella sede della Pro-Loco e presso Cinecittà, in Via Nazario Sauro, a Cervignano.

Mentre i concerti di Onde Musica sono già stati annunciati, la sezione Lettere Mediterranee, che ha per sottotitolo “Per quale via. Ferite dell’umanità e mondo nuovo”, è tutta da scoprire. Gli incontri in programma vogliono essere un momento di riflessione e dialogo con personalità della letteratura, della cultura, della ricerca e del giornalismo per indagare sui rapporti del mondo attuale con la storia, le problematiche e le trasformazioni sociali, culturali ed economiche del Mediterraneo e del Sud del mondo.
La sezione si articola in tre giornate, dal 20 e al 22 luglio, in orario pre serale, in vari angoli di Cervignano del Friuli (UD). Il tema di fondo sono le migrazioni, tra cause e drammatiche implicazioni. Gli incontri si focalizzeranno su tre punti principali: la questione siriana, la tortura, la critica dell’attuale modello di sviluppo globalizzato e i suoi possibili sbocchi, prefigurazioni ideali ma anche passaggi concreti verso nuove realtà che coinvolgono concezioni possibili del lavoro, dell’economia, dell’ambiente.
Ciascuno di questi focus sarà sviluppato in altrettante tavole rotonde alla presenza di autorevoli esperti e di personalità del mondo della cultura tra i quali Farouk Mardam Bey, l'avv. Alessandra Ballerini, Marco Tarquinio, Direttore de L’Avvenire, Loris De Filippi, Alberto Felice De Toni, Pierluigi Di Piazza, Maurizio Pallante e i giornalisti Amedeo Ricucci, Riccardo Cristiano e Gianpaolo Carbonetto.
Tra una tavola rotonda e l’altra avranno luogo performance e presentazioni di libri con gli autori.

Onde Mediterranee Festival 2017 si chiuderà al Castello di Udine, giovedì 27 luglio, dove farà tappa “Combattente”, il tour dei record (sold-out in quasi tutte le date) di Fiorella Mannoia. Anche le prevendite della data udinese stanno registrando ottimi riscontri numerici.

©2017 Avv. Alessandra Ballerini - C.F. BLLLSN70S63D969O Salita Salvatore Viale 5/2 16128 Genova - Tel. 010.5954200 - Fax 010.8697433

Usiamo i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo